Skip to main content

Purtroppo, gli imprevisti accadono. Così può capitare che durante un banale pranzo un dente si scheggi di fronte ad un boccone troppo duro. Che fare in una situazione del genere? L’ortodonzia mette a disposizione tantissime soluzioni per la ricostruzione di un dente: si passa dalle classiche otturazioni alla tecnologia CAD-CAM Cerec. Mai sentita?

Quando è necessario un restauro dentale?

Prima di addentrarci nel mondo della tecnologia CAD-CAM Cerec, osserviamo quando è necessario ricorrere ad un restauro dentale. Come visto nell’esempio citato qualche riga più su, uno dei motivi principali è rappresentato da un evento traumatico.

In altri casi, la causa potrebbe risiedere nelle fastidiose carie, le quali con il passare del tempo erodono il dente lasciandolo scoperto e provocando dolore. La ricostruzione di un dente è anche necessaria in caso di devitalizzazione.

Questa è una delle situazioni più estreme: il trauma o la caria ha lesionato profondamente la polpa dentale causando continui dolori al paziente. Per ovviare al problema non si può fare a meno di rimuovere la polpa dentale e i residui batterici all’interno del dente e poi procedere all’otturazione e all’inserimento di una capsula.

Le otturazioni sono il metodo più utilizzato per ricostruire un dente. La tecnica più comune è quella in composito, la quale viene applicata quando i denti sono solo parzialmente danneggiati. Viene inserita nella parte mancante un materiale morbido e malleabile (il composito, appunto) che viene poi scolpito per ricreare la forma originaria. Infine, il composito viene fotopolimerizzato per donargli resistenza e ripristinare il colore naturale del dente.

Altra soluzione è invece quella delle capsule, le quali sono molto simili ad un casco realizzato in ceramica o zirconio che viene applicato sul dente ricostruito o monconizzato. Vengono utilizzate sia per denti danneggiati o devitalizzati. Essendo quest’ultimi più fragili vengono ricostruiti con l’ausilio di un perno in fibra finalizzato a stabilizzare la struttura.

Un procedimento molto simile alle otturazioni è infine rappresentato dall’intarsio dentale. Al posto di essere un materiale morbido come il composito, l’intarsio è un vero e proprio tassello che viene inserito nella cavità orale. La resistenza garantita rispetto ad una comune otturazione è di gran lunga superiore.

In tutto questo qual è il ruolo della tecnica Cerec CAD CAM?

CAD-CAM Cerec, precisione ed efficienza al servizio del dentista

La tecnica CAD-CAM fu inventata in ambito automobilistico ed aeronautico negli anni ’60. Nel 1985 il Prof. Werner Mörmann e il Dr. Marco Brandestini decisero di sfruttarla nel campo dell’ortodonzia con risultati straordinari.

Ancora una volta la tecnologia si mette al servizio del dentista: grazie a CAD-CAM Cerec la ricostruzione di un dente rotto si trasforma in una semplice operazione di routine. Sfruttandola, lo specialista non avrà più bisogno di ricorrere alle impronte e non dovrà inviarle in un laboratorio odontotecnico per la realizzazione.

Il restauro dentale, partendo dalla fase preparatoria, passando per la costruzione della protesi e arrivando alla sua applicazione, può avvenire direttamente in studio – così come accade in Dental Institute Bolzano – nel giro di poche ore.

Vediamo le varie fasi che caratterizzano la tecnologia CAD-CAM Cerec per capire meglio il funzionamento. Il primo step è l’analisi del dente da riparare. Il dentista attraverso uno scanner intra-orale esamina la cavità orale e rileva automaticamente dimensioni e misure.

Sui denti viene applicata una polvere opacizzante con lo scopo di ottenere una superficie omogenea. Lo scanner emette una luce blu che rimbalza sulla superficie e rileva con precisione millimetrica l’anatomia dei denti interessati cogliendone anche i dettagli più piccoli. È una vera e propria scansione tridimensionale.

I dati raccolti vengono inviati al software, il quale elabora le immagini acquisite e genera un modello virtuale delle arcate. Sul modello viene progettato il restauro dentale: in base al caso il dentista decide se applicare una capsula, un intarsio oppure una faccetta. Quest’ultima è un sottile guscio di ceramica usato per ricoprire la parte frontale dei denti anteriori. Servono per coprire macchie antiestetiche oppure correggere difetti ortodontici.

Una volta completato il progetto per la ricostruzione del dente i dati vengono a loro volta inviati alla fresatrice: si tratta di un macchinario composto da due frese diamantate che si muovono in sincronia su un blocchetto di ceramica modellandolo secondo il disegno realizzato dal dentista attraverso il software.

Prima di essere passata in forno, la protesi viene provata. Infatti, prima della cottura la ceramica è rosa e non ancora cristallizzata, quindi essendo più malleabile può subire ancora piccole modifiche di forma o contatto.

I vantaggi della tecnica CAD-CAM Cerec

I vantaggi della tecnica CAD-CAM Cerec non riguardano esclusivamente lo specialista, ma soprattutto il paziente. L’ottimizzazione dei tempi per effettuare il restauro dentale comporta indubbiamente meno sedute in studio. Spesso e volentieri l’iter che va dall’analisi alla ricostruzione del dente rotto viene completato in una sola giornata.

Ciò significa anche che il paziente dovrà essere sottoposto ad un’unica anestesia, la quale è un’operazione che – nonostante sia indolore – genera spesso e volentieri uno stato d’ansia in chi la riceve.

Inoltre, come ricordato in uno dei paragrafi precedenti, l’intarsio realizzato con il CAD-CAM Cerec può essere applicato al posto della semplice otturazione garantendo una maggiore resistenza e stabilità al dente restaurato.

Ricostruzione di un dente rotto: i costi

I prezzi per un restauro dentale sono strettamente collegati al tipo di intervento richiesto. In media il prezzo di un’otturazione oscilla dagli 80 ai 120 euro, mentre per un intarsio si sale tra i 250 ed i 350 euro. Una capsula invece costa circa 500 euro. L’utilizzo della tecnica CAD-CAM comporta una maggiorazione del prezzo? Quanto costa ricostruire un dente?

In realtà risulta un costo soprattutto per il dentista. Il software, lo scanner e la fresatrice sono strumenti altamente tecnici ed in quanto tali hanno costi elevati. Tuttavia, inserire un sovrapprezzo resta a discrezione dello studio dentistico. Noi di Dental Institute Bolzano lasciamo il listino prezzi invariato anche quando ci avvaliamo di CAD-CAM Cerec: il nostro rimborso più grande è il sorriso di un cliente soddisfatto.

Se abiti a Bolzano e dintorni rivolgiti al nostro studio dentistico, anche per un semplice consulto. Il dottor Schweikert ed il suo team di collaboratori sono pronti ad accoglierti per mettere al tuo servizio tutta la loro professionalità.