Skip to main content

L’appetito vien mangiando, ma mangiando ci si prende cura anche della nostra bocca e si preserva soprattutto lo smalto dei denti. Bisogna ovviamente seguire una corretta e sana alimentazione. 

Così, come esistono alimenti che fanno bene ai denti, ce ne sono altri che possono diventare col tempo particolarmente dannosi per la nostra salute orale. Quali sono?

Che cos’è lo smalto dei denti?

L’opinione comune ci porta a pensare che lo smalto dentale sia semplicemente il colore dei denti. Uno smalto sano si presenterà bianco, mentre uno deteriorato sarà giallo. Ecco, questa è una semplificazione estrema delle sue funzioni. Lo smalto dei denti è molto di più: si tratta di quella parte traslucida che ricopre la corona del dente. Pochi lo sanno, ma è il materiale più rigido e mineralizzato di tutto l’organismo, in quanto composto quasi esclusivamente da sali di calcio.

La sua funzione è vitale all’interno della bocca: protegge i denti dagli attacchi batterici. Proprio per questo motivo l’erosione dello smalto dei denti potrebbe causare un effetto a catena. Infatti, i batteri una volta “accasati” tra denti e gengive, quasi certamente daranno origine a nuove patologie che comprometteranno la salute orale.

Lo smalto dei denti, nonostante abbia uno spessore importante (può arrivare fino a 2.5 mm), risulta particolarmente sensibile agli acidi. Di conseguenza, è fondamentale fare attenzione a ciò che si mangia. Non a caso, il colore dello smalto dentale può essere danneggiato da sostanze come il caffè, drink alcolici, vino rosso, e ovviamente le immancabili sigarette.

Tornando un attimo sulla questione del colore, lo smalto dei denti è traslucido, mentre la classica tonalità bianca o gialla viene determinata dalla dentina, il materiale sottostante allo smalto. Ora che abbiamo individuato i cibi e le bevande dannose per la nostra bocca, quali sono invece quelle che contribuiscono al suo benessere?

I cibi per rinforzare lo smalto dei denti

Il primo passo per un sorriso sano e smagliante è prendersi cura di se stessi. I medici consigliano di avere uno stile di vita sano e regolare: dormire dalle 6 alle 8 ore a notte, non eccedere con alimenti grassi e ricchi di zuccheri, evitare le bevande gassate e l’abuso di alcolici, non fumare ed infine praticare almeno tre ore di attività fisica alla settimana.

Il nostro organismo è una macchina tanto perfetta quanto estremamente connessa: le cattive abitudini si riflettono su tutto il corpo, compresi i denti.

Parlando invece di sane abitudini proviamo a concentrarci sull’alimentazione: quali sono i cibi per rinforzare lo smalto dei denti? In primis analizziamo le sostanze che contribuiscono a mantenere i denti sani e forti:

Calcio: da bambini il medico di famiglia sottolineava quanto fosse importante bere tanto latte per le nostre ossa in evoluzione. Il motivo era proprio l’alta concentrazione di calcio nella bianca bevanda, il quale oltre ad essere l’elemento principale delle ossa, lo è anche per i denti.

Fluoro: abbiamo visto nei paragrafi precedenti quanto lo smalto dei denti sia l’elemento più mineralizzato del nostro corpo. Per evitare che esso si eroda è importante assumere tanto fluoro, sostanza che agevola il processo di mineralizzazione dello smalto.

Magnesio: numerose persone soffrono di denti sensibili al caldo e al freddo. La causa potrebbe proprio essere la mancanza di magnesio.

Fosforo: è un ottimo elemento per migliorare la nostra memoria, ma è un vero toccasana anche per i denti. Nella fase della crescita contribuisce ad uno sviluppo corretto delle arcate dentali.

Zinco: negli ingredienti scritti sul retro di qualunque dentifricio lo zinco è onnipresente. Il suo utilizzo nei prodotti per l’igiene dentale è dovuto alle sue ottime proprietà antibatteriche e deodoranti.

Il corpo umano è però appunto una macchina complessa e per assorbire al meglio tutti gli elementi fin qui elencati è necessario assumere anche alcune vitamine:

Vitamina A: contribuisce alla buona salute delle gengive.

Vitamina C: anch’essa protegge le gengive ed è di vitale importanza per il rafforzamento del sistema immunitario.

Vitamina D: poco fa abbiamo sottolineato l’importanza del calcio per mantenere ossa e denti sani e forti. La vitamina D aiuta ad assorbire nel migliore dei modi questa sostanza.

Vitamina B: oltre ad essere la responsabile della trasformazione dei carboidrati in energia, è vitale per la salute della cute, dei capelli, del fegato, dell’apparato gastrointestinale ed ovviamente della bocca.

Frutta, pesce e legumi: gli alimenti che fanno bene ai denti

È arrivato il momento di passare dalla teoria alla pratica e scoprire quali sono gli alimenti che contengono tutte quelle sostanze necessarie al mantenimento dello smalto dei denti.

Il calcio, elemento portante per ossa sane e forti, come facilmente immaginabile, è contenuto in tutti i derivati del latte, quindi prodotti caseari, ma anche yogurt. Per fortuna, in particolar modo per gli intolleranti al lattosio, si trovano in natura tanti altri elementi ricchi di calcio: mandorle, fagioli, ceci, noci, soia, broccoletti, carciofi ed in generale le verdure a foglia verde. L’assorbimento del calcio è favorito poi dai cibi che contengono le vitamine D3 e K2. Tra questi spiccano salmone, tonno e uova.

Frutta e verdura, si sa, contribuiscono al benessere del nostro corpo. Quali effetti hanno sulla salute orale? Aiutano a mantenere pulito il cavo orale, combattendo da un lato la placca batterica e producendo dall’altro la saliva grazie all’alta concentrazione di acqua. Quest’ultima protegge i denti dai batteri: al suo interno è presente un eccezionale antibatterico chiamato lisozina. Quindi, il consiglio è di mangiare carote, cetrioli, finocchi, mele, sedani, broccoli e fragole (preferibilmente non fuori stagione) a volontà. Inoltre, tra la frutta l’ananas spicca anche per il suo potere sbiancante.

Un sorriso bianco e profumato non può fare a meno dello zinco. Se ne trova in abbondanza nella carne, nelle uova, nei frutti di mare, nei funghi e nella frutta secca. Lo smalto dei denti si preserva anche attraverso alcune bevande, come ad esempio le tisane, rigorosamente senza zucchero, le quali rimuovono i residui tra i denti e contrastano l’acidità.

Una nota a parte merita il tè verde. Secondo uno studio dell’università giapponese di Tohoku chi beve una tazza di tè verde al giorno ha il 19% in meno di probabilità di sviluppare infezioni o malattie gengivali. La bevanda del Sol Levante è ricca di polifenoli che combattono efficacemente i batteri ed aiutano a prevenire le carie.

Infine, c’è una sorpresa per i più golosi: anche il cioccolato aiuta a rafforzare lo smalto dei denti grazie alla presenza della teobromina. Attenzione però a non abusarne. Infatti, il cioccolato contiene anche molti zuccheri, che se assunti in quantità eccessiva, potrebbero produrre l’effetto contrario.

La varietà di alimenti che fanno bene ai denti è enorme. Tuttavia, è necessario non dimenticarsi mai dell’igiene orale. Entro 30 minuti dalla fine di ogni pasto è importante lavarsi i denti con cura. Inoltre, è consigliabile effettuare periodicamente una detartrasi da una specialista fidato. 

Da noi in Dental Institute Bolzano, i nostri igienisti dentali sono pronti ad accoglierti e a mettere al tuo servizio tutta la loro professionalità: lavoriamo per il bene del tuo sorriso!