MAGAZINE / Quel mostro di gengivite: come curare un’infiammazione alle gengive?

Quel mostro di gengivite: come curare un’infiammazione alle gengive?

Durante il risciacquo dei denti hai per caso notato alcune macchie di sangue nel lavandino? Non c’è nulla da temere. Tuttavia, la tua bocca potrebbe avere qualcosa da comunicarti. Il sanguinamento è un sintomo tipico della gengivite. La domanda che sorge spontanea è allora: come curare un’infiammazione delle gengive?

Questa breve guida nasce proprio con l’intento di spiegarti cause e rimedi delle infiammazioni alle gengive, una problematica comune a moltissime persone che però non va assolutamente sottovalutata. Infatti, se non trattata nella maniera corretta, la gengivite può degenerare in parodontite mettendo a rischio anche la stabilità dei denti.

Le cause alla base dell’infiammazione delle gengive

Prima di capire come curare un’infiammazione delle gengive, cerchiamo di comprendere i motivi per cui si forma. Alla base, come per tante altre patologie dentali, una scarsa igiene orale: la gengivite è un’infiammazione di origine batterica causata dalla celebre placca. Se non si interviene in maniera tempestiva questa può calcificarsi nel tartaro che aggredisce le gengive e diventa pressoché impossibile da rimuovere, se non con una seduta di detartrasi eseguita in uno studio dentistico.

In casi più rari l’infiammazione alle gengive può essere causata da un evento traumatico: il più comune è l’eccessivo spazzolamento dei denti effettuato con movimenti troppo energici che a lungo andare possono irritare i tessuti gengivali.

Tra le cause della gengivite vanno purtroppo annoverate alcune patologie come ad esempio il diabete. Spesso sono anche alcuni farmaci, tra cui gli antipertensivi, i cortisoni, gli antidepressivi e gli antiepilettici ad aumentare il volume delle gengive ed ad influire di conseguenza negativamente sulla salute orale.

Inoltre, l’infiammazione delle gengive può presentarsi con maggior frequenza durante la pubertà e la gravidanza: queste due particolari fasi della vita sono caratterizzate da forti fluttuazioni ormonali in grado di agevolare le irritazioni dei tessuti gengivali.

Infiammazione alle gengive: i sintomi

Come accorgersi della comparsa della gengivite? I sintomi sono indubbiamente ben visibili. Si inizia con il rigonfiamento dei tessuti e il conseguente cambio di colore, che passa da quel rosa sinonimo di una gengiva sana ad un colore più acceso tendente al rosso, segnale inevitabile di un’irritazione ormai in atto.

Oltre al colore cambia anche l’elasticità delle gengive: diventano più rigide e anche più sensibili. L’avanzare dell’infiammazione si manifesta poi con il sanguinamento, che diventa ben visibile durante lo spazzolamento dei denti. Se trascurata la gengivite può portare anche a fenomeni di alitosi e col tempo degenerare in parodontite.

Come curare la gengivite?

È arrivato finalmente il momento di rispondere alla seguente domanda: come curare l’infiammazione alle gengive? Il primo consiglio è quello di evitare di far di testa propria acquistando collutori e dentifrici, bravi solo a promettere facili rimedi. È sempre meglio rivolgersi ad una specialista: se ad esempio risiedi nelle vicinanze di Bolzano rivolgiti al Dental Institute Bolzano, dove la nostra equipe di dentisti saprà offrirti una soluzione tagliata sulle tue esigenze.

Nel campo della salute orale spesso e volentieri la miglior cura è la prevenzione, la quale si rivela l’arma vincente anche contro l’infiammazione delle gengive. È prima di tutto fondamentale mantenere un’ottima igiene orale spazzolando i denti 2-3 volte al giorno e ricorrendo anche all’utilizzo del filo interdentale, utile per rimuovere i batteri che si depositano sulle gengive. Tuttavia, a volte è necessaria una cura più approfondita per rimuovere il fastidioso tartaro: in questo caso bisogna ricorrere ad una detartrasi effettuata dalle mani di uno specialista. Ogni quanto? Dipende da soggetto a soggetto, ma la frequenza ideale è all’incirca ogni sei mesi.

Spazzolare correttamente i denti per una buona igiene orale

Come visto poche righe più su, la prevenzione al fine di evitare la gengivite, passa da un’ottima igiene orale. Ma sai come spazzolare i denti in maniera corretta?

Prima di tutto è buona norma aspettare circa 30 minuti dalla fine del pranzo o della cena. Per quale motivo? Le sostanze acide contenute negli alimenti indeboliscono lo smalto dei denti. Attendendo una mezz’oretta invece daremo all’organismo il tempo di ripristinare il ph naturale della bocca.

Ora è il momento di spazzolare! Non basta agitare lo spazzolino a caso all’interno della bocca, ma è necessario eseguire un movimento ben preciso. Prima di vedere il movimento corretto però è bene imparare anche un’altra buona abitudine: passare il filo interdentale. Prima e non dopo il lavaggio dei denti?

Ebbene sì. In pochi lo sanno, ma passando il filo prima del lavaggio la placca rimossa tra gli interstizi dei denti verrà completamente asportata dal successivo passaggio dello spazzolino. Dopo questo “spoiler” passiamo al movimento corretto nello spazzolamento dei denti: muoviamo lo spazzolino sempre dalla gengiva verso la punta del dente, evitando così che la placca si depositi nel solco della gengiva.

I denti non hanno solo la superficie esterna. Anzi è propria nella parte interna che si deposita il maggior numero di batteri e si accumulano anche le maggiori quantità di tartaro, tutti fedeli alleati della gengivite e anche della piorrea dentale. Perciò è fondamentale spazzolare i denti per almeno 2-3 minuti con cura e non dimenticando nessuna parte: bisogna anche pulire la lingua e le guance interne!

Gengivite: ecco alcuni rimedi naturali

Oltre ad imparare a seguire delle buone abitudini in materia di igiene orale è anche importante seguire un certo tipo di alimentazione. Sapevi ad esempio che frutta e verdure fresche sono validi compagni nella battaglia alle gengive gonfie? Contengono tantissimi antiossidanti, tra cui la vitamina C ed E, fondamentali per contrastare i batteri responsabili della gengivite.

Le infiammazioni alle gengive si combattono anche rafforzando le proprie difese immunitarie. Gli alimenti contenenti fermenti lattici vivi e probiotici, come lo yogurt, aiutano a rinvigorire i propri anticorpi.

Oltre all’alimentazione esistono alcuni rimedi naturali contro la gengivite. L’aloe vera, ad esempio, è un toccasana contro il gonfiore. Puoi sfruttare le sue proprietà con uno dei tanti dentifrici in commercio contenenti aloe vera, oppure massaggiando le gengive con un gel all’aloe. Quest’ultimo per essere efficace deve essere il più puro possibile.

Un altro ottimo rimedio green è rappresentato dall’infuso di malva. Per prepararlo servono 2-3 cucchiaini di malva essiccata da sciogliere dentro una tazza di acqua bollente. Dopo aver filtrato e lasciato raffreddare l’infuso, utilizzalo per fare dei risciacqui ed alleviare il gonfiore delle gengive.

Davanti ai primi segnali della tua bocca non esitare a rivolgerti ad uno specialista. Al Dental Institute Bolzano il dottor Schweikert e la sua squadra sono pronti ad accoglierti e a mettere tutta la loro professionalità al servizio del tuo sorriso.

    Argomenti trattati in questo articolo:

    Ti potrebbe interessare anche...

    Le infezioni degli impianti dentali: alla scoperta della perimplantite

    La perimplantite è un’infezione batterica che colpisce i tessuti e l’osso intorno ad un impianto dentale: alla scoperta di cause, sintomi e rimedi
    leggi l'articolo

    Impianti dentali senza osso? Tutte le soluzioni tra innesto osseo dentale e nuove tecnologie

    È possibile realizzare impianti dentali senza osso? Alla scoperta di tutte le soluzioni possibili tra innesto osseo dentale e impianti iuxtaossei
    leggi l'articolo

    Macchie bianche sui denti: sintomo della fluorosi dentale?

    La comparsa di piccole macchie bianche sui denti potrebbe essere un sintomo della fluorosi dentale: tutto quello che c’è da sapere sulla patologia
    leggi l'articolo
    post_type=terapie&orderby=post__in&post__in%5B0%5D=135&post__in%5B1%5D=133&post__in%5B2%5D=166&post__in%5B3%5D=137

    HAI BISOGNO DI UNA VISITA?

    COMPILA IL FORM

    crossmenuchevron-left