MAGAZINE / Nevralgia: il dolore ai denti da non sottovalutare

Nevralgia: il dolore ai denti da non sottovalutare

Se c’è una cosa con cui non vorremmo mai avere a che fare è indubbiamente il mal di denti: non c’è nulla di peggio che guardare un succulento piatto ed aver paura di addentarlo. Quel poco piacevole dolore che comunemente chiamiamo “mal di denti” viene in ambito tecnico definito nevralgia ai denti o nevralgia dentale che dir si voglia. Quali sono le cause alla base di questo fastidioso problema dentale?

Facciamo chiarezza: non tutte le nevralgie dentali sono uguali

Partiamo proprio dal significato della parola nevralgia. Con questo termine viene indicata un’infiammazione o un’irritazione dei nervi, che comporta in chi ne soffre dolori acuti simili a quelli di una scossa. In generale, la nevralgia può interessare qualunque parte del corpo e non solo la cavità orale.

Quando parliamo invece di nevralgia ai denti la patologia si manifesta con delle fitte nell’area del dente colpito che poi tendono ad espandersi nei tessuti vicini infastidendo anche gli altri denti. Nei casi più gravi il dolore può coinvolgere anche l’osso alveolare, ovvero l’osso su cui sono fissati i denti.

Tuttavia, la bocca non è interessata esclusivamente dalla nevralgia dentale, ma anche dalla nevralgia al nervo trigemino. Nonostante presentino sintomi molto simili, i due casi si differenziano per il livello di gravità. Infatti, l’infiammazione del nervo trigemino è un vero e proprio disordine neuropatico che causa dolori lancinanti nelle aree innervate dal quinto nervo cranico: dalla fronte all’occhio, dalla mandibola al mento ed infine tutta la parte superiore della guancia.

Per comprendere meglio i motivi della nevralgia del nervo trigemino possiamo immaginarlo come un cavo elettrico ricoperto da una guaina.
I nervi trasportano le informazioni dal cervello alle altre aree del corpo attraverso degli impulsi elettrici. Se la guaina che li avvolge, detta guaina mielinica si danneggia, il nervo resta scoperto provocando dolore. I motivi alla base dell’anomalia sono solitamente dovuti al cedimento di un vaso sanguigno che invecchiando perde elasticità e forma un rigonfiamento – detto aneurisma - che preme sul nervo. Tale forma di nevralgia, perciò si sviluppa in età avanzata, non prima dei 40 anni. In rari casi la nevralgia del nervo trigemino si verifica in soggetti giovani: purtroppo è un sentore della SLA o della presenza di una massa tumorale.

I sintomi della nevralgia ai denti

Torniamo però ora al più comune mal di denti e osserviamo i sintomi più comuni. La nevralgia dentale, oltre alle già citate e note fitte che possono durare pochi secondi o qualche minuto, si presenta attraverso una sensazione di bruciore alla guancia, dolore nella masticazione, gonfiore del viso ed anche rigonfiamento delle gengive. Inoltre, la sensibilità orale al caldo e al freddo aumenta notevolmente. Anche una comune operazione come lo spazzolamento dei denti può comportare fastidi e dolore.

Bisogna anche parlare di cervicale e nevralgia ai denti. Le due patologie potrebbero essere due facce della stessa medaglia. Infatti, i dolori provocati dalla nevralgia nelle fasi più acute potrebbero andare ad interessare anche i muscoli del collo.

Davanti ad un quadro clinico del genere il consiglio è quello di rivolgersi al più presto ad un dentista. In Dental Institute Bolzano il dottor Schweikert ed il suo team sono pronti ad accoglierti valutando con la massima cura la tua situazione dentale ed offrendoti la soluzione migliore possibile.

Ma quali sono le cause della nevralgia ai denti? Purtroppo, sono numerose e non è sempre facile identificarle. Proviamo a capirne qualcosa di più.

Le cause della nevralgia dentale

I principali imputati vanno ricercati nelle carie, in particolar modo quelle profonde. Queste infatti, se non curate, possono scoprire la polpa dentale ed andare a danneggiare la già citata guaina mielinica posta a copertura del nervo.

Le carie non sono le uniche indagate, anzi a farle buona compagnia troviamo anche le diverse infiammazioni che interessano i denti e le gengive. Tra queste possiamo annoverare la piorreaparodontite, la gengivite, l’ascesso dentale e l’alveolite. Più grave è l’infiammazione e maggiori sono le possibilità che si possa manifestare una nevralgia ai denti: i vasi sanguigni delle gengive si ingrossano e spingono con più facilità sul nervo.

Spesso e volentieri si sente parlare di nevralgia dentale da stress. Cosa significa? Uno stile di vita non sano caratterizzato da ritmi frenetici e poche ore di sonno può avere delle ricadute anche sulla salute orale. Mi spiego meglio. Il sistema immunitario del nostro organismo, se sottoposto costantemente a situazioni di stress, si indebolisce scatenando una sorta di effetto domino. Con le difese immunitarie più deboli i batteri proliferano facilmente portando alla formazione della placca che sta alla base di tutte quelle infiammazioni osservate qualche riga più su.

Analogamente è possibile parlare di nevralgia dentale durante la gravidanza. A causa delle modifiche ormonali durante il periodo di gestazione si modifica il PH della saliva. Questa normalmente difende i denti dall’acidità dei batteri presenti nel cavo orale. Tuttavia, in gravidanza la saliva diventa a sua volta acida, non riuscendo più ad opporre resistenza alla loro azione e alla formazione della placca. Di conseguenza anche in quest’occasione la bocca sarà maggiormente soggetta allo sviluppo di infiammazioni in grado di degenerare in una nevralgia ai denti.

I rimedi contro la nevralgia ai denti

Il dottor Schweikert e tutto il team di dentisti di Dental Institute Bolzano ti direbbero che la miglior cura contro la nevralgia dentale è la prevenzione: un’ottima igiene orale ed uno stile di vita equilibrato e sano riducono notevolmente le possibilità di contrarre numerose patologie dentali.

Ciò nonostante, quando la nevralgia è ormai realtà bisogna agire attraverso una cura farmacologica: i prodotti più indicati sono gli antinfiammatori e gli analgesici. È bene poi affiancare alla terapia tutta una serie di piccole accortezze che aiuteranno nel processo di guarigione. Tra queste, ad esempio, lavare i denti con l’acqua tiepida e poi passare il filo interdentale per eliminare gli ultimi residui tra denti.

Per alleviare il dolore è possibile anche effettuare degli impacchi di ghiaccio da applicare sul viso. Infine, gioca un ruolo fondamentale anche una corretta alimentazione: sapevi che gli alimenti ricchi di vitamina B e magnesio sono un toccasana per la salute dei nervi?

La nevralgia ai denti si sconfigge anche battendola sul tempo. Ricorda, il mal di denti non passa, piuttosto peggiora. Per sconfiggere il dolore bisogna mettersi nelle mani del giusto specialista. 

In Dental Institute Bolzano siamo pronti ad incontrarti per conoscerti e mettere tutta la nostra professionalità ed esperienza al tuo servizio: sostituiremo il mal di denti con un sorriso.

Argomenti trattati in questo articolo:

Ti potrebbe interessare anche...

Le infezioni degli impianti dentali: alla scoperta della perimplantite

La perimplantite è un’infezione batterica che colpisce i tessuti e l’osso intorno ad un impianto dentale: alla scoperta di cause, sintomi e rimedi
leggi l'articolo

Impianti dentali senza osso? Tutte le soluzioni tra innesto osseo dentale e nuove tecnologie

È possibile realizzare impianti dentali senza osso? Alla scoperta di tutte le soluzioni possibili tra innesto osseo dentale e impianti iuxtaossei
leggi l'articolo

Macchie bianche sui denti: sintomo della fluorosi dentale?

La comparsa di piccole macchie bianche sui denti potrebbe essere un sintomo della fluorosi dentale: tutto quello che c’è da sapere sulla patologia
leggi l'articolo
post_type=terapie&orderby=post__in&post__in%5B0%5D=135&post__in%5B1%5D=133&post__in%5B2%5D=166&post__in%5B3%5D=137

HAI BISOGNO DI UNA VISITA?

COMPILA IL FORM

crossmenuchevron-left