Terapia Parodontale

Terapia Parodontale line 2

La parodontite è una malattia orale che colpisce moltissime persone. Spesso il sanguinamento delle gengive è l’unico sintomo percepito dal paziente.

L’infiammazione causata dalla paradontite porta al riassorbimento dell’osso alveolare e può portare alla perdita dei denti se non viene trattata. La sua prevalenza varia a seconda delle popolazioni e degli studi, ma in generale si stima che un’ampia percentuale della popolazione mondiale soffra di parodontite.

Secondo dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la parodontite è una delle principali cause di perdita dei denti negli adulti. Si stima che circa il 10-15% degli adulti nel mondo possa avere una forma severa di parodontite. Tuttavia, la prevalenza può essere significativamente più alta in specifici gruppi di popolazione o in determinate aree geografiche.

Paradontite

È importante sottolineare che la parodontite può essere prevenuta e trattata efficacemente con una buona igiene orale, visite regolari dal dentista e trattamenti appropriati. La parodontite può avere un impatto significativo sulla salute generale di una persona, poiché è stata associata a diverse condizioni mediche, tra cui malattie cardiache, diabete, problemi respiratori, complicazioni durante la gravidanza e altri problemi sistemici. L’infiammazione cronica associata alla parodontite può contribuire all’aumento del rischio di queste condizioni, sottolineando l’importanza di una buona igiene orale e del trattamento tempestivo della parodontite per il mantenimento della salute generale.

Quali fattori favoriscono la paradontite?

  • igiene orale non accurata;

  • fumo;

  • predisposizione genetica;

  • stress;

  • denti poco allineati che impediscono la pulizia degli spazi interdentali;

  • alcune patologie sistemiche come, ad esempio, il diabete o altre deficienze immunitarie.

A seconda del grado di infezione da noi rilevato, possiamo avere una meno problematica gengivite oppure una più grave parodontite. Entrambe sono provocate, comunque, dalle tossine prodotte dalla presenza della placca dentale.

La gengivite provoca sanguinamento delle gengive, ma è ancora reversibile con una corretta pulizia dei denti in studio o a casa. Quando una gengivite non viene diagnosticata in tempo o non viene trattata, può trasformarsi in una parodontite con riassorbimento dell’osso alveolare.

Questo tipo d’infezione può generare:

  • Tasche parodontali

  • Mobilità dentale

  • Sanguinamento delle gengive

  • Ascessi

  • Pus

  • Perdita di uno o più denti